News

Rivista di divulgazione su giardinaggio e cultura verde
30/05/2012 - 10:18
Magazine dedicato agli amanti della natura distribuito gratuitamente nei migliori garden center e nei centri bricolage e scaricabile online
 
Si tratta di NATU’, rivista free press, giunta al suo quarto anno di pubblicazione, composta da 64 pagine è distribuita gratuitamente in circa 200 garden center e centri bricolage. Per permettere a tutti di diventare dei perfetti giardinieri,  NATU’ è anche online nel sito www.natuweb.it nella versione sfogliabile o in pdf. 
Nel numero di Maggio focus sugli ortaggi di stagione da coltivare con poco dispendio di tempo; come realizzare un orto rotondo oppure ovale; in cucina il menù disintossicante per affrontare al meglio l’estate; le novità “verdi” in libreria; gli oggetti di design per terrazzi e giardini; come decorare la tavola per ricevere con stile. Anche in questo numero non manca la sezione dedicata agli amici animali. Protagonista il coniglietto nano.
Il progetto editoriale, diffuso in 100.000 copie, è una delle tante iniziative di Promogiardinaggio dedicate a chi ha il “pollice verde” e a chi ancora non sa di poterlo avere.
I maestri del paesaggio. Ultimi giorni utili per l'iscrizione privilegiata.
30/04/2012 - 17:32 - 30/04/2019 - 17:32

International meeting of the landscape and garden, a Bergamo dal 30 agosto al 16 settembre 2012
Con un calendario di fitto di eventi, in luoghi di notevole fascino, all’'insegna della cultura del verde e del paesaggio.
Tre giorni che vedono la partecipazione di illustri Relatori, Riviste, Aziende specializzate e un pubblico che condivide per professione o per hobby l’'amore per il paesaggio e il giardino.

Ulteriori informazioni presso il sito Arketipos - I Maestri del Paesaggio

Karpos, una nuova rivista dedicata all'alimentazione ed allo stile di vita verde
30/04/2012 - 17:05 - 30/04/2019 - 17:05

Una rivista cartacea da sfogliare, ma anche un sito web in costante aggiornamento. Karpos nasce in edicola con l'inento di informare il lettore sul mondo dell'alimentazione, dell'agricoltura, del verde. Una rivista che mette in contatto il consumatore, il produttore ed il mondo scientifico. Gii intenti sono di avvicinare la ricerca scientifica del settore al lettore senza paura di prendere posizione, nel rispetto del confronto critico; mostrare la vitalità delle innovazioni tecnologiche che stanno facendo evolvere velocemente il modo di produrre cibo; diffondere le ragioni della salute alimentare contro il pressappochismo dilagante; mettere al passo l’agroalimentare con gli standard d’immagine della comunicazione; difendere la vera agricoltura contro le bio illusioni che ne minano la credibilità.  Dal 21 di aprile la rivista è in abbinamento con le testate del Quotidiano Nazionale.

Ulteriori informazioni al sito della rivista http://www.karposmagazine.net, che offre anche la possibilità di sfogliare on line il primo numero.

Segnalazione convegno-seminario-workshop

UN’ONDA VERDE SU BARI
16/05/2012 - 22:40 - 16/05/2013 - 22:40

Primavera Mediterranea, la tre giorni dedicata al rapporto fra verde, città e agricoltura che tingerà di verde Bari dal 17 al 20 maggio sarà inaugurata giovedì 17 maggio dal sindaco di Bari e dal Presidente di PromoVerde Nazionale

Primavera Mediterranea, la manifestazione organizzata da PromoVerde Puglia inaugura Giovedì 17 maggio 2012 alle ore 10, in via Argiro a Bari alla presenza del Presidente Nazionale di Promoverde Gianluca Cristoni, del Presidente Territoriale arch. Filomena Rossiello, del sindaco di Bari Michele Emiliano e di una rappresentanza degli assessori competenti del Comune di Bari.
Promoverde ha la finalità di promuovere il messaggio di sinergia fra agricoltura, alimentazione, architettura, verde e paesaggio che da tempo sostiene in importanti manifestazioni in tutta Italia. Promoverde porta i leader europei della sostenibilità a Bari, per un focus di attenzione sull’innovazione tecnologica sostenibile, in una città che è un ideale centro di convergenza dell’area del Mediterraneo.

Nel convegno MEDITERRANEAN SYMPOSIUM, Lucien Kroll, il maestro dell’architettura ecologica e Marcel Kalberer, l’inventore dell’architettura vivente di salice, insieme a esponenti dell’agricoltura, dell’architettura e delle amministrazioni mostrano come la sinergia fra agricoltura e mondo del costruire sia la strada da percorrere per lo sviluppo delle nuove città sostenibili. 

Il verde da elemento ornamentale è di fatto passato a essere un elemento strutturale dell’architettura e del paesaggio e nella manifestazione pugliese è protagonista con innumerevoli micro-eventi sparsi per tutta la città. Un lungo un sentiero erboso simboleggia il percorso verde attraversando il borgo antico e continuando su via Argiro, completamente trasformata in un grande orto a cielo aperto. Al Fortino c’è un’avveniristica struttura in bambù sorella di una analoga costruzione in canna palustre nel cortile dell’Università, in piazza Mercantile in un Green Corner si può visitare il giardino dei colori e degli odori, una stratigrafia di un giardino pensile e vari incontri didattici verdi. Tutta la città viene coinvolta con microeventi a tema anche in locali, bar, negozi, librerie, nell’ottica comune di promuovere il verde per migliorare la qualità della vita. Un fitto calendario d’incontri, workshop, laboratori, studi aperti, aperitivi verdi, cene, visite guidate e green party aperti a tutti.

Organizzazione: PromoVerde Puglia, Nemeton High Green Tech Magazine
Referenti organizzativi: arch. Filomena Rossiello, arch. Stella Spinelli

Info - promoverdepuglia@gmail.com

Gli alberi salveranno il mondo!
16/05/2012 - 22:10 - 16/05/2013 - 22:10

Dedicata al ‘potere’ degli alberi la III edizione del premio ’’Il Monito del Giardino’’

Saranno gli alberi e la natura a salvare il mondo se l’uomo sarà capace di fermare il processo distruttivo in atto ormai da tempo. Cosa fare per invertire questa deriva che sembra inarrestabile lo spiegheranno il 5 giugno 2012 a Firenze sei tra i massimi difensori mondiali dell’ambiente, vincitori della terza edizione del premio ‘Il Monito del Giardino’, la manifestazione a cadenza biennale voluta e finanziata dalla Fondazione Parchi Monumentali Bardini e Peyron e dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze con il patrocinio dell’Accademia dei Georgofili e dell’Università di Firenze.

Non a caso il tema di questa edizione è proprio ‘Il potere degli alberi’ sul quale i sei autorevoli relatori sono chiamati a raccontare le loro straordinarie esperienze. A cominciare da Jane Goodall (Uk), ambasciatrice di Pace per l’Onu e promotrice di programmi educativi per i giovani di tutto il mondo, soprattutto in Africa. L’etologa inglese riceverà il premio in denaro di 25.000 euro per finanziare con essi un progetto di impegno umanitario e salvaguardia ambientale in Tanzania. Ma infaticabili protagonisti dell’ambientalismo concreto in diversi campi d’azione sono anche gli altri cinque vincitori che riceveranno la statuetta in argento, simbolo del premio e opera del migliore artigianato fiorentino: Majora Carter (Usa), definita da Newsweek ‘Uno degli ambientalisti più importanti del secolo’; David Holmgren (Australia), tra i padri della cosiddetta ‘permacoltura’ ovvero di un’agricoltura “spontanea” in cui è limitata al massimo l’ingerenza dell’uomo; Nalini Nadkarni (Usa) che ha indagato sulla vita, a noi sconosciuta, che si sviluppa sulle chiome degli alberi delle foreste tropicali; Fulco Pratesi (Italia), il fondatore, nel 1966, del Wwf Italia che conta oggi 400 mila iscritti e 200 strutture territoriali; Roger Ulrich (Germania), l’architetto che ha ideato decine di ospedali circondati dal verde dimostrando come questa vicinanza acceleri la guarigione del paziente e riduca i costi della degenza.
Saranno loro ad animare il seminario di studio sul potere degli alberi ( il 5 giugno 2012 dalle 9.30 nell’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Firenze) che costituirà il filo conduttore del premio che si svolge proprio nella Giornata mondiale dell’Ambiente.

Nel corso della manifestazione sarà dato un riconoscimento anche all’autore della definizione più efficace su cosa sia il “potere degli alberi”. Un gioco-concorso in tal senso è stato infatti promosso sul sito del premio (www.ilmonitodelgiardino.it) sul quale è pubblicata la classifica contenente tutte le definizioni inviate.

16/05/2012 (All day) - 17/05/2013 (All day)

Torna "Sentir sentiero": cinque giornate per scoprire le Riserve naturali senesi all’insegna di natura, divertimento e benessere

Escursioni per grandi e bambini, laboratori ludico didattici e incontri per promuovere i territori delle Riserve naturali senesi come luoghi di conoscenza, turismo e cultura, oltre che fulcro di un nuovo modello di sviluppo sostenibile. E’ questo il cuore dell’iniziativa “Sentir sentiero”, organizzata dalla Provincia di Siena in occasione della Giornata Europea dei Parchi, che si snoderà su tre week end del mese di maggio nelle quattro Riserve del Basso Merse, Pigelleto, Lago di Montepulciano e Alto Merse e presso il Centro direzionale delle Riserve, a Monticiano. Percorsi adatti a tutti, all’insegna della natura, del divertimento e del benessere, che l’amministrazione provinciale promuove per offrire un’occasione in più per esplorare territori in cui si concentrano tesori naturali, paesaggistici e storico-culturali di grandi valore.

Cinque le giornate del “Maggio nelle Riserve naturali senesi”, tutte a partecipazione gratuita con prenotazione entro tre giorni dall’evento: sabato 12 maggio, con “Sentiero tra gioco e incanto”, presso il Centro direzionale delle Riserve Naturali; sabato 19 maggio, con “Sentiero e benessere”, tra escursioni nella Riserva Naturale Basso Merse e bagno alle Terme di Petriolo; domenica 20 maggio, con “Sentiero tra cielo e bosco” nella Riserva Naturale Pigelleto; sabato 26 maggio, con “Sentiero tra cielo e acqua” nella Riserva Naturale Lago di Montepulciano e domenica 27 maggio, con “Sentiero e tradizione” tra la Riserva Naturale Alto Merse e La bottega di Stigliano. L’obiettivo dell'iniziativa è quello di promuovere i territori delle nostre Riserve naturali, rendendole sempre più luoghi di conoscenza, di turismo e di cultura, oltre che fulcro di un nuovo modello di sviluppo sostenibile.

Per informazioni e prenotazioni. La partecipazione a tutte le iniziative è gratuita, ma è necessario prenotarsi almeno tre giorni prima dell’evento presso il CdeRN, il Centro Direzionale ed Educativo del Sistema delle Riserve Naturali di Monticiano, al numero 0577-75648 (dal venerdì al sabato, dalle ore 9 alle ore 17) o, tutti i giorni, al 331-9237068. Per informazioni, è possibile contattare la Provincia di Siena - Settore Aree protette, scrivendo all’indirizzo riservenaturali@provincia.siena.it.

Programma completo ed informazioni utili sono disponibili anche su  www.provincia.siena.it

In cucina con le erbe e i fiori selvatici
09/05/2012 - 09:59 - 09/05/2013 - 09:59

A qualcuno ricorderà i tempi di guerra, quando, introvabile il caffè, la bevanda si otteneva dalla cicoria o dai semini tostati degli acini d'uva. Ad altri farà riaffiorare ricordi di nonne che, con un pò di erbe riuscivano a combinare minestroni saporosi o a creare contorni stuzzicanti ai piatti più poveri.
Chi non accetta di aver perso per sempre una cultura botanica e culinaria che sapeva sopperire ai bisogni ma anche fornire delizie per i palati, può finalmente riconquistare i saperi perduti partecipando all'incontro-laboratorio che la Rocca Borromeo di Angera sul Lago Maggiore propone per sabato 28 aprile.
Tema del laboratorio sarà "In cucina con le erbe e i fiori selvatici", ovvero quella che gli esperti definiscono come "Fitoalimurgia".
Certo è che cucinare con le erbe selvatiche è un ottimo modo per arricchire i nostri piatti di sapori dimenticati e autentici. Quante volte siamo rimasti affascinati dinnanzi alla atavica sapienza di anziane donne che armate di cestino e coltello riescono a raccogliere piante per noi insignificanti e a trasformarle in squisiti piatti? Durante questo incontro viene riproposta questa antica conoscenza; le protagoniste della cucina diventano dunque le erbe umili, quelle che bordano i sentieri e i margini di boschi, quelle che tradizionalmente vengono percepite come infestanti di orti e giardini. Imparare a riconoscerle, saperle raccogliere e impiegare è una grande e antica arte.
Otto ore di laboratori e di ricerche sul campo, anzi tra i prati e i boschi oppure nel Giardino Medievale della Rocca, sveleranno un modo di profumi e sapori che spesso calpestiamo o ignoriamo, inconsapevoli della sua meravigliosa ricchezza. Naturalmente la giornata si aprirà con una introduzione al tema e da imparare ci sarà davvero molto: conoscenze stratificate per millenni che ora, in pochi decenni, stanno sfumando nella indifferenza dei più. Poi si passerà dalle parole ai fatti, andando, naturalmente guidati da esperti, all'interno del giardino per imparare a riconoscere e raccogliere (senza distruggere le protagoniste della giornata) le piante selvatiche. Poi un ulteriore momento di approfondimento e, come naturale conclusione, un laboratorio dove si imparerà a cucinare al meglio ciò che, insieme, si è raccolto. Si sperimenteranno così ricette per salse, contorni, minestroni, polpettine, frittate di piante e fiori. Si anche questi ultimi, da servire in insalate bellissime e profumate o da utilizzare, come i popolari fiori di acacia, per rendere trasformare una banale frittata in un delizioso dessert,
Certo sono, per fortuna, lontani i tempi in cui, per sopravvivere alla carestia alimentare durante la prima guerra mondiale, venivano censite tutte le piante spontanee commestibili in territorio piemontese. Oggi più che indispensabili per cibarsi e sopravvivere, esse sono importanti per la salute. Il periodo più giusto per raccoglierne alcune è proprio questo, dato che la primavera risveglia anche nelle piante gli ormoni che si concentrano soprattutto negli apici e che, per uso umano, sono di estremo beneficio. Tutti sanno di quanto utile sia il comunissimo tarassaco per depurare l'organismo dopo l'inverno, ma il tarassaco non è che uno delle tante. Basti dire che ad essere censite per uso alimentare sono oltre 20 mila piante e 3 mila di esse sono, o forse è meglio dire, erano, entrate nell'alimentazione comune.
Ad Angera si tornerà a sapere che con le piante selvatiche si possono allestire pranzi completi dall'antipasto al dessert e che - come riporta l'Enciclopedia delle Discipline Bionaturali - esse sono reperibili tutto l'anno (secondo la specie), anche nel periodo invernale, e alcune piante sono talmente diffuse e di dimensioni ragguardevoli, ad esempio gli amaranti, i chenopodi, le ortiche, che in poco tempo se ne raccolgono grossi quantitativi". E, aggiungiamo, lo si fa gratis, basta saperle riconoscere.
Per partecipare al laboratorio (a numero chiuso) è necessario iscriversi telefonando o scrivendo alla Rocca Borromeo di Angera (Via Rocca Castello, 2 21021 Angera VA) tel. 0331 931300, fax 0331 932883 mail. roccaborromeo@isoleborromee.it

02/05/2012 (All day) - 02/05/2013 (All day)

Nell'ambito del programma “Torino Smart Festival 2012 - Città Visibili"  che si svolgerà presso Lingotto Fiere il 4 e 5 giugno 2012, sono in programma Living Lab e incontri B2B.
Verrà sviluppato il tema “Nutrirsi di paesaggio” non solo nei suoi aspetti “tecnici” (dalla pianificazione   alla gestione, dalla coltivazione all’alimentazione ecc.) ma anche in relazione ai sensi, alla mente, al pensiero. In dettaglio il programma ha una sessione tecnica di approfondimento il 4 giugno e un momento internazionale di discussione il 5 giugno, in occasione della giornata mondiale dell'ambiente, alla presenza del Governo Italiano, dell’Unesco e della Comunità Europea.
L'attività B2B mette a confronto, in modo puntuale, l’offerta: prodotto/contenuto/know-how/tecnologie
e la domanda: professionisti/amministrazioni/imprese. La filiera produttiva relativa al settore del “paesaggio” in buona parte è rappresentata da una miriade di piccole e piccolissime imprese, estremamente interessanti, ma spesso non strutturate per affrontare l’impegno di una fiera di tipo tradizionale. Pertanto, “Nutrirsi di Paesaggio” propone uno spazio di incontro e confronto, organizzato ad agenda, aperto alle classiche figure di “buyer” e “seller”, con un costo estremamente contenuto.

L'iniziativa, promossa dall’Assessore allo Sviluppo, Innovazione, Ambiente e Smart City della Città di Torino è organizzata da DNA.Italia e da AIAPP (Associazione Italiana Architettura del Paesaggio).

Per informazioni è possibile scrivere a info@nutrirsidipaesaggio.it o visitare il sito www.nutrirsidipaesaggio.it

Concorsi

Comuni in concorso per gli spazi pubblici
09/05/2012 - 09:27 - 09/05/2013 - 09:27

Concorso nazionale riservato ai Comuni per le buone pratiche messe in atto sul territorio relativamente agli spazi pubblici.

In occasione della seconda edizione della Biennale dello Spazio Pubblico che siterrà nel corso del 2013, gli organizzatori hanno indetto una call for practices finalizzata alla realizzazione di laboratori di approfondimento. Dodici i temi da prendere in considerazione, che vanno dall'accessibilità alle forem di finanziamento, dagli spazi virtuali all'ecologia, fino alla ricerca ed alla sperimentazione. Processo di ricerca e confronto e individuando le città che più si sono distinte nell’attivazione di politiche pubbliche virtuose per lo spazio pubblico, nelle diverse dimensioni che questo concetto sottende, con particolare attenzione al ruolo che le politiche dello spazio pubblico possono giocare in un contesto di crisi economica e restringimento delle risorse.

I soggetti promotori del percorso sono l’INU e l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani), con il supporto di Cittalia-Fondazione ANCI Ricerche e Labsus-Laboratorio per la Sussidiarietà.  Nel rispondere alla call, i Comuni potranno selezionare un tema tra i 12 proposti (per approfondimento si veda il programma di lavoro), con la facoltà di proporre eventuali integrazioni tra gli stessi temi purché emerga il tema principale.

Termine ultimo per l'adesione è il 15 giugno 2012. Ulteriori informazioni a questo link.
 

16/03/2012 - 14:31

Venerdì 9 marzo, alle 15, a Grosseto nella sede dell'ex Apt in via Monterosa, 206.
Provincia e Comune di Castiglione della Pescaia firmano un protocollo d'Intesa per indire un concorso di idee sulla progettazione di un porto a secco.

L'appuntamento è venerdì 9 marzo, alle 15, a Grosseto, nella sede dell'ex Apt, in via Monterosa numero 206, con la firma del Protocollo e a seguire la conferenza stampa.

A siglare il documento sono il sindaco di Castiglione della Pescaia Giancarlo Farnetani e l'assessore provinciale al Turismo e all'Economia del Mare Gianfranco Chelini.